1 ws 1 Calcio Tempo › Giochi di Calcio

1 ws 1 Calcio Tempo

Che gioco è giocato con i tasti?

yön tuşuawsd tuşu

1 ws 1 Calcio TempoDescrizione Del Gioco

1 ws 1 Calcio Tempo, 1 ws 1 Calcio Tempo gioco, 1 ws 1 Calcio Tempo gratis, 1 ws 1 Calcio Tempo Giochi

Il pantano è una sacca di lago con due spanne di acqua putrida. Dove finisce il canneto c’è qualche tratto sgombro, ma non è lì che si pesca. Bisogna andare avanti fin dove le erbe cresciute nella stagione morta, Radio ..sono così fitte da impedire il passaggio delle barche. Oggi i pescatori sono venuti per dividersi le acque. Il pantano hanno dovuto conquistarselo. Prima era proprietà privata, si pescava soltanto di frodo. Adesso hanno autorizzazioni ufficiali, affondano nel fango in piena legalità, Radio ..trasmettendosi il posto di padre in figlio, e considerandolo un privilegio. I cartelli stabiliscono i diritti di ciascuno sulla palude lottizzata. Ragazzo, la barca è finita. La puoi pure portare via, io sono stanco. Ma come, non mi scrivi il nome ? Ma anche il nome ti devo scrivere ? Prendi la tempera e scrivilo tu. Nicandro, vieni qui ! Ciao. Ciao, Nicandro, ciao. Ciao, Isabella, fai la brava ! Ciao. Oh, Nicandro ! Ehi, compare ! Carica ! Ciao, ciao ! Nicandro ha fretta, gli altri pescatori sono in anticipo su di lui. Ma li raggiungerà, ha entusiasmo sufficiente per raggiungere chiunque. Forse non è il caso di correre tanto per arrivare qui. Quando uno ci è arrivato deve rispettare alcune regole: Radio ..muoversi sempre per non affondare nel fondo fangoso e difendersi dalle sanguisughe. Nello sforzo di strappare la bracciata di erba uno dei piedi si impantana. Bisogna sradicarlo e ricominciare più in là. L’erba taglia le mani, l’acqua putrida riflette il sole come una superficie metallica. Si respira aria e zanzare. I lunghi solchi tagliati nell’erba si chiamano “carrare”. La “carrara ” dura una stagione, poi l’erba ricresce e bisogna ricominciare da capo. La fatica è uguale per chi ha un posto redditizio e per chi ne ha uno sfortunato. Ma chi ha un posto sfortunato sa di lavorare quasi per niente, Radio ..e la sua ostinazione diventa rabbia. Finalmente Nicandro è un vero uomo. Ha la barca, il posto in palude, il nome su un cartello piantato nel fango. Ha davvero fortuna, Radio ..il più bel bambino del mondo, la più bella barca del mondo Radio ..nel più bel pantano del mondo. E’ l’ultimo giorno in cui sia possibile qualcosa fra loro due. L’ultimo giorno non si può perderlo. Dopo l’estrazione dei posti e il taglio delle carrare, Radio ..i pescatori non possono restare in paese, perché è troppo lontano dal luogo di lavoro. Si trasferiscono con le famiglie in un agglomerato di baracche sull’istmo del lago. In quella migrazione annuale devono portare tutto l’indispensabile con sé, Radio ..perché sull’istmo non c’è niente. Oh, prendete il pane, eh ? E’ la sola villeggiatura che questi ragazzi conoscano. L’aspettano come una festa. Non perché sia piacevole, ma perché cambiare, anche in peggio, Radio ..dà ai giovani un senso di esaltazione. La macchinetta che taglia i capelli a zero fa parte del rito, l’accettano senza proteste. Hai preso il pane ? Vanno come naufraghi verso l’istmo, dove vivranno come naufraghi, Radio ..mangiando rane e facendosi mangiare dalle zanzare. “La palude dà, la palude prende”, Radio


Commenti