3D In montagna Veloce Moto › Giochi di Calcio

3D In montagna Veloce Moto


3D In montagna Veloce MotoDescrizione Del Gioco

3D In montagna Veloce Moto, 3D In montagna Veloce Moto gioco, 3D In montagna Veloce Moto gratis, 3D In montagna Veloce Moto Giochi

Bene,no? Bene. Viki, allora, canta. Perché non canti con noi? Meglio di no. Porti il costume tradizionale? Vado alla messa mattutina. Mettitelo! Ma solo per un attimo, così non devo stirarlo domani. Invidio le ragazze ai moravi. Religiose, ma si divertono, senza isteria, non come da noi. La sai la marcia dei gardisti postali? Forse non Io passano. Eccolo. Ringraziamo i patrioti moravi perla posta a Belgrado. Sorprendeteci di nuovo. Buona notte, gentili ascoltatori, Giochi Londra. Grande! Parlava di noi! Sei impazzito? Lo trasmettono fin dal mattino! Faranno l’intera tratta fino ad arrivare a noi! Tanto bordello? Allora Ii aspetto! Non sai cosa sia la Gestapo! Non aver paura! Ragazzi, venite a vedere! E’ rigido come un bastone. L’occhio di dio. Sai cosa, Francek? È scappato! Ma è così vigliacco? Non ti stupire. Sua madre non esce neanche più di casa. Perché? Ebreo? Da parte di lei. Non Io lasceranno stare neanche alla posta notturna. Cioè, aspetta Giochi È stato fantastico. Uno deve essere un galantuomo. Non c’è altro nella vita. Lo era anche il capitano Élapeta. Facevamo la verticale sul parapetto del ponte, e Iui volava sotto di noi. È volato sotto al naso ai tedeschi, senza carrello perché gli era finita sotto una pecora. E come è atterrato? Non Io so, ma era un galantuomo. Ho un regalo per te. Troppo colorato, era finita la lana. Ti piace? Anche io ti ho pensato. Ma ci vorrà un po’! Signor Kadlec? No, Lesa, un collega di Francek! Devo u rgentemente parlargli! Franz non è in casa! La Gestapo è già venuta? Non gridare, sei impazzito? In cosa Io ha trascinato? Ci sono dentro anch’io e non sono più un bambino! Zitto, ringrazia Dio che che puoi scappare! Francek non ne sa nulla. Dirò che hai cercato di dissuaderci! Nessuno Io chiederà questo! Prendi le tue cose e vai in cantina. II signor Kadlec arriva. E lei signore, non è mai stato qui. E non sa nulla di Franz! Ma io proprio Giochi Mi spiace molto di averle chiesto quei medicinali. Non dovevi farlo, mamma. Viktor, dove vuoi andare? Che mi frega. Anche tu devi sparire! Dai, mamma! Selma, non riesco a dormir c’è sempre della musica qui! Mia madre è a pezzi.. Devi capirla. Mio padre non è più tornato dalla Svezia, quando ci hanno occupato. Ci ha lasciato qui, con sua madre. Lei ha dovuto lasciare il canto, e ora pure io Quindi tu vai da tuo padre? Questo mai! ‘ quello! Segua l’acqua, Ia porterà alla ferrovia. È vicino. Con calma. Non è il primo a farlo. Grazie, faccia felice qualcuno. Ringrazi il signor Tichàèek. Adesso a uno slovacco non darei neanche un bicchiere d’acqua. Perché glielo hai dato? Si è preso abbastanza. E papà sistemava i denti a tutta la sua famiglia. Freddo da cani, eh? Ti devo dare qualcosa per coprirti. Non fa niente! Lasciami in pace! Non prendertela con me, non è colpa mia! Mettiti addosso qualcosa! Sai, mio padre è partito in estate. Ha sempre saputo scegliere bene. Su, non fare storie! Arriva! Lascialo stare! Salta, veloce! Non gingillarti, si spegne il fuoco! Qua! Con questo il fuoco non si fa. Dovevi portarti del legno secco! La Cecoslovacchia,


Commenti