DTZ Coppa Del Mondo Tempo › Giochi di Calcio

DTZ Coppa Del Mondo Tempo


DTZ Coppa Del Mondo TempoDescrizione Del Gioco

DTZ Coppa Del Mondo Tempo, DTZ Coppa Del Mondo Tempo gioco, DTZ Coppa Del Mondo Tempo gratis, DTZ Coppa Del Mondo Tempo Giochi

E nessuno lo conosceva meglio di me. Come operava giochi di cosa era capace giochi Non mi aveva fermato. Non con una pallottola. Un giorno, saro’ libero. E allora faro’ a lui giochi cio’ che ha fatto a me. E poi tutto e’ cambiato. Amy si era svegliata. E aveva parlato. Le prove contro di me presero una nuova piega, e non reggevano piu’. Ora essere libero era solo l’inizio. Ho ripensato a tutto quello imparato nella prima serata poker. Allora erano solo storie, ma ora mi guidavano. Una mappa che mi avrebbe portato alla fine del viaggio: a lui. Usavo il mio cervello, e seguivo il mio cuore. Molte false piste e strade sbagliate, ma sapevo che mi stavo avvicinando, e pazientemente andando avanti. Conoscevo quel tizio meglio di chiunque altro. Sapevo cosa pensava e cosa cercava. Conoscevo i suoi motivi. Significava che potevo prenderlo. Ho sentito questa ragazzina urlare, cosi’ sono uscita a controllare. Come ti sembra? Oh, e’ sicuramente giochi Quindi giochi Quindi e’ cosi’. L’ha preso? E’ un poliziotto. E’ il suo lavoro. Un solo colpo, dritto al cuore. E io dico: marcisci in pace. Abbiamo perso due dei nostri migliori per quel bastardo. C’era una sola scelta. Ecco il capitano. L’orgoglio del dipartimento. Si e’ beccato due parate. Ha piu’ palle che cervello. Ehi, e’ il mio tipo di poliziotto. Qual e’ il tuo invece? Non tu. Finalmente. Forza, sei in ritardo. Siediti. Cosa, non indossi un orologio? Eccolo. Forza, forza, forza. Fate partire il gioco. Forza. Salute. Sono sempre cosi’, capitano? Si’. L’ho detto sarebbe stato cosi’. Non ascoltare una sola parola. Questo tipo se la faceva addosso piu’ di te, la prima notte. Non sapeva giocare, ne’ dire storie. E’ proprio come ora. Uno, tesoro. Smetti di lamentarti e dai le carte. Iniziamo,.Hai finito di rompere? Va bene, ci siamo. Giochiamo a cinque carte, niente jolly. Saggezza e senno di poi. Alla fine era lo scopo delle serate di poker. Insegnare al prossimo le lezioni dei tuoi errori. Ci confrontiamo col percento della popolazione, il percento del tempo. Pensano tutti di essere piu’ intelligenti di te.


Commenti