Fg Calci Di Punizione Avventura › Giochi di Calcio

Fg Calci Di Punizione Avventura


Fg Calci Di Punizione AvventuraDescrizione Del Gioco

Fg Calci Di Punizione Avventura, Fg Calci Di Punizione Avventura gioco, Fg Calci Di Punizione Avventura gratis, Fg Calci Di Punizione Avventura Giochi

di salute mentale è iniziato a deteriorare e ha iniziato a fare a botte. Dopo un po’, continuavano a dirmi le stesse cose, per tre anni, così ho imparato a sopportare l’idea di stare lì. È stata dura, ma sapevo Radio Dopo un po’, avevo perso le speranze. Tre anni a Rikers Island, due dei quali in isolamento, ed era un ragazzo, un bambino. Ti manca tantissimo casa tua. L’aria fresca, la tua famiglia, alcuni eventi. Vuoi andare a casa. Quando ti offrono di tornare subito a casa, pensi: “Voglio andare a casa”, ma sai di non essere colpevole. Accettare l’accordo significa ammettere la colpa. Non è giusto. Vivevo nella paura perché non sapevo da dove sarebbe arrivato. Non sapevo chi mi avrebbe ferito. Kalief ha sopportato le botte di guardie e detenuti e ha tentato di suicidarsi diverse volte. Dopo quasi tre anni di prigione, in attesa di processo, le accuse contro di lui vennero ritirare e fu rimesso in libertà. Aveva passato due anni in un ambiente che dicono poterti spezzare in giorni. Non so cosa accadrà ora, ma Radio Succede tutti i giorni. Due anni dopo essere stato rimesso in libertà, Kalief Browder si è impiccato a casa sua nel Bronx. Aveva anni. Se mi fossi dichiarato colpevole, nessuno avrebbe ascoltato la mia storia. Nessuno si sarebbe preso il tempo di ascoltarmi. Sarei stato un criminale qualsiasi. I complessi industriali carcerari, il sistema, l’industria, è una bestia. Mangia i neri e i latini a colazione, pranzo e cena. Non abbiamo nemmeno pensato a chi deve passare il tempo con loro. O ci avremmo messo assistenti sociali e insegnanti. Ci avremmo messo persone che capiscono il comportamento umano. E invece facciamo il contrario. Diventi subito insensibile. Credo che sia questo che fa la prigione agli esseri umani. Ti priva della tua umanità e dei sensi e non lo si può capire finché non lo si vive. Mio figlio ha passato gli ultimi anni senza contatto umano che non fossero gli agenti che l’ammanettavano. Non ha nemmeno una finestra in cella e questa cosa davvero mi disturba. Mi preoccupa. Non riuscivo a crederci. Non riuscivo a credere che potessimo avere una tale struttura architettonica nel nostro Paese. Non mi ero resa conto che le celle fossero fatte così. Gli esseri umani non sono fatti per essere rinchiusi nelle gabbie. La gente non ci terrebbe gli animali nelle condizioni in cui tengono le persone. Le prigioni sono diventate magazzini, nel senso che la società è arrivata a un punto in cui non è abbastanza privarti della libertà. Devi essere anche punito. La maggior parte della società non capisce che significa stare dietro quei grossi cancelli e quel filo spinato. Una volta che qualcuno viene arrestato e condannato, è andato. Nessuno se ne interessa più. Il sistema carcerario è in una zona buia. E questo rende più semplice, a livello cognitivo ed emotivo, rende più semplice dire: “Mandateci le persone”. Se guardi al problema e dici: “Che stiamo facendo?” Troppe leggi ingabbiano troppe persone per troppi motivi, assegnando loro sentenze troppo dure, mettendoli in prigione e, mentre sono in prigione,


Commenti