Grandi Teste Di Calcio Avventura › Giochi di Calcio

Grandi Teste Di Calcio Avventura


Grandi Teste Di Calcio AvventuraDescrizione Del Gioco

Grandi Teste Di Calcio Avventura, Grandi Teste Di Calcio Avventura gioco, Grandi Teste Di Calcio Avventura gratis, Grandi Teste Di Calcio Avventura Giochi

Warwick e Talbot, Salisbury e Gloucester Saranno ricordati da lui e rivivranno. Ogni brav’uomo racconterà al figlio questa storia. Il giorno di Crispino e Crispiano non passerà, da quest’oggi fino alla fine del mondo. Senza che noi non saremo menzionati in esso. Noi pochi. Noi felici pochi. Noi manipolo di fratelli. Poiché chi verserà oggi il suo sangue con me sarà mio fratello. Per (quanto umile la sua condizione, da oggi Sarà elevata e i gentiluomini in patria si sentiranno maledetti per non esserci. Menomati nella loro virilità, sentendo parlare Giochi chi ha combattuto con noi in questo giorno di San Crispino. Mio Signore. apprestatevi alla battaglia. I francesi sono schierati e stanno per muovere all’assalto. Ogni preparativo è fatto se il cuore è pronto a battersi. Perisca chi non è pronto! Non vuoi più rinforzi. cugino ‘. Per Dio. potessimo combattere noi due soli questa regale battaglia l. Conoscete i vostri posti. Dio assista voi tutti ! Re Enrico, vengo ancora a sapere Giochi se vuoi trattare il tuo riscatto prima della sicura sconfitta. Chi ti ha mandato ? Il conestabile di Francia. Ti prego di portargli la mia risposta precedente. Dovranno prima uccidermi per vendere le mie ossa! Santo Dio ! Perché si beffano della gente ? Lasciami parlare con orgoglio. Riferisci che siamo guerrieri dei giorni feriali, i nostri colori sono imbrattati dalle penose marce nei vostri pantani. Ma per la messa i nostri cuori sono in forma. Araldo. risparmiati la fatica. Non tornare più a parlarmi di riscatto. cortese araldo. Non avranno da me alcun riscatto tranne questa mia carcassa Giochi da cui, se l’avranno come intendo lasciarla, non ricaveranno nulla. Dillo al conestabile. Lo farò. Re Enrico. Ti saluto: non sentirai più: né questo né altri araldi. Mio Signore, vi prego di darmi il comando dell’avanguardia. E tuo, prode York. Ora soldati. in marcia dunque. E tu Dio. Secondo la Tua volontà, disponi della vittoria ! La scena si sposta alla battaglia, dove faremo torto. con spade di scena mal maneggiate da goffe comparse. Alla vera battaglia e al nome di Agincourt. Caricate l. Mirate ! Le nostre truppe sono in rotta. incancellabile infamia ! Infamia. Un’eterna infamia. Niente altro che infamia! Moriamo con onore: torniamo alla carica. Siamo ancora abbastanza per sconfiggerli Se riusciamo a riordinare Il diavolo se lo porti l’ordine ! Andrò nella mischia ! Sia breve questa vita, o sarà: troppo lungo il disonore! Ci Siamo battuti bene. miei compatrioti, ma non è finita, i francesi tengono bene il campo. Uccidere i ragazzi a guardia del carriaggio! E espressamente vietato dalla legge delle armi. E la furfanteria più meschina e disumana che si possa commettere. Dite anche voi in coscienza. Gower, non è cosi ? Nessun ragazzo è rimasto vivo. Non mi ero mai indignato da quando sono in Francia come in questo momento Ecco l’araldo dei francesi. mio signore. Che c’è ancora ? Che Significa, araldo Vieni ancora a chiedere il riscatto No, grande Re. Vengo a chiedervi licenza di seppellir morti di questo campo insanguinato. Di separare


Commenti