Harlem Calcio Tempo › Giochi di Calcio

Harlem Calcio Tempo


Harlem Calcio TempoDescrizione Del Gioco

Harlem Calcio Tempo, Harlem Calcio Tempo gioco, Harlem Calcio Tempo gratis, Harlem Calcio Tempo Giochi

Molti pensavano che stessimo perdendo il controllo. Serviva una guerra totale, negli Stati Uniti, contro le malvagità che vediamo nelle nostre città. La spesa federale per i corpi di polizia raddoppierà. Il tempo è scaduto per il crimine e per la corruzione nella società americana. L’ondata di criminalità non sarà l’ondata del futuro negli Stati Uniti d’America. Dobbiamo condurre una “guerra totale” contro il nemico pubblico numero uno degli Stati Uniti, il problema delle droghe. “Guerra alle droghe.” Questa frase diede inizio a un’era dove si iniziò a trattare la tossicodipendenza come un crimine, piuttosto che come un problema di salute. Centinaia di migliaia di persone furono mandate in prigione per pos di marijuana, un reato minore. Il nemico numero uno negli Stati Uniti è il consumo di droga. Per combattere e sconfiggere questo nemico, serve intavolare una nuova guerra senza quartiere. La richiesta di ordine pubblico diventa parte di qualcosa conosciuta come la Strategia del Sud. Nixon inizia a reclutare bianchi del Sud, ex Democratici devoti, all’interno della cricca repubblicana. VOTA REPUBBLICANO Convinse i bianchi della classe operaia a unirsi a frotte al partito Repubblicano. Usando, in termini velati e non razzisti Radio Radio un richiamo velatamente razziale Radio Radio parlando di crimine, di ordine pubblico e di caos nelle città urbane Radio PROFESSORE DI STORIA, RAZZA E POLITICHE PUBBLICHE Radio causato dal movimento per i diritti. Ci siamo lanciati in una guerra totale contro il crimine, contro le droghe, contro la permissività. La retorica del “sii forte” e dell’ordine pubblico fu un contraccolpo al movimento per i diritti civili. CONSIGLIERE DI RICHARD NIXON Un consigliere di Nixon ha ammesso che la guerra alla droga serviva a mandare i neri in prigione. Ha detto: “La campagna di Nixon del e la sua permanenza alla Casa Bianca avevano due nemici, la sinistra pacifista e i neri. Capite? Sapevamo che non potevamo rendere illegale l’essere pacifista o nero. Ma associando gli hippy alla marijuana e i neri all’eroina, e criminalizzando entrambe pesantemente, potevamo disgregare quelle comunità. Potevamo arrestarne i capi, far razzia nelle loro case, interromperne gli incontri e diffamarli al TG della sera. Sapevamo di stare mentendo riguardo alle droghe? Certo che sì”. POPOLAZIONE AMERICANA IN PRIGIONE La fine dell’era Reagan Io ho o anni Abbastanza per capire Che non cambierà mai niente Hanno dichiarato guerra alle droghe Una guerra al terrore Ma la verità è che così La polizia ci può terrorizzare Soprattutto i ragazzi di colore Ci chiamano negri Ci mettono a pancia in giù Con il dito sul grilletto Alzi la mano destra e ripeta dopo di me. Io, Ronald Reagan, giuro solennemente Radio Io, Ronald Reagan, giuro solennemente Radio Radio che compierò il mio dovere con lealtà Radio L’elezione di Ronald Reagan rappresentò un cambiamento in senso negativo. Il Presidente Richard Nixon fu il primo a coniare il termine “Guerra alle droghe”, ma fu Ronald Reagan che trasformò la guerra da retorica a letterale.


Commenti