Mario Vs Sonic Veloce Calcio › Giochi di Calcio

Mario Vs Sonic Veloce Calcio


Mario Vs Sonic Veloce CalcioDescrizione Del Gioco

Mario Vs Sonic Veloce Calcio, Mario Vs Sonic Veloce Calcio gioco, Mario Vs Sonic Veloce Calcio gratis, Mario Vs Sonic Veloce Calcio Giochi

E neanche le altre squadre. Se Callahan non sa giocare a football, nessuno sa farlo. Ho capito, ho capito. Ma ascoltate, nessuno e’ perfetto. Tutti hanno qualcosa che non va. Anche i migliori. Giusto? Dicevano che Montanta era troppo basso, che si sarebbe infortunato, si sarebbe rotto, ma non glien’e’ fregato a nessuno, ok? Molti dicevano che Elway lanciava con troppa forza, troppa potenza, che non aveva tocco, ma anche di questo non e’ fregato a nessuno, ok? E piu’ o meno tutti ritenevano che Peyton non avesse braccio, che non poteva lanciare profondo. Ma chissacome, nulla di questo ha avuto importanza. Capite dove voglio arrivare, ragazzi? Dobbiamo trovare cos’e’ quel qualcosa di Callahan. E quindi capire se e’ importante o no. Ok? Scoprite se possiamo conviverci. Ci pensiamo noi, Sonny. Ok, Sonny. Ehi, io mi salvo questo pagina. Mi piace un sacco questo quarterback di Oklahoma. I suoi punteggi alla Combine sono straordinari. Ehi, Sonny. Come va? Ho una domanda per te, Tom. Diretta. Certo. Perche’ hai fatto quest’accordo? Cosa? Stamattina, per Callahan. Per quale motivo hai fatto l’accordo? Per il tuo stesso motivo. E’ la cosa migliore per la mia squadra. Cosa hai trovato su Callahan? Bo! vogliamo Bo! Figlio di puttana. Tutto bene, Tom? Mi sembri distratto. Non abbiamo trovato nulla. E sono sicuro neppure voi. Suvvia, l’accordo ormai e’ fatto. Me ne faro’ una ragione, Tom. Non la usero’ contro di te. “Vattene Tom!” Ma apprezzerei se potessi Radio Sonny, devo andare. Ehi. Ti ho preso i report su Bo Callahan. Dave, viene a vedere. Assomiglia a me, quello? Che stai facendo? Aspetta Radio Ho solo bisogno di stare un attimo con te in un postro tranquillo. Ok. Non mi piace quello che sta succedendo tra noi. Vederti tutto il giorno, che mi eviti, vederti andar via questa mattina, mi sta uccidendo. Senti, so di averti deluso. E forse Radio Radio forse deluso non rende nemmeno l’idea. Se non l’ho gestita bene, Se non ho detto le parole giuste che avresti voluto sentire, allora Radio Ascolta, Sonny, non c’e’ bisogno tu faccia cosi’. Fammi finire. Un uomo deve fare il suo dovere, E con tutto quello che sta succedendo, non l’ho gestita bene, ok? Non l’ho gestita con tatto. Fatto salti di gioia, detto di che colore dipingere la stanza, insomma, blu o rosa. E vorrei essere quel tipo di uomo che sa come si sistema una carta da parati. Il tipo ‘papa’-casalingo’ dell’anno che fa sentire il resto di noi degli imbecilli. Non e’ quel tipo di uomo che ti fa sembrare un imbecille. Ok, non ho reagito nel migliore dei modi stamattina. ma non credo di meritarmi questo. Lo so, Sonny. Nemmeno io sono il tipo ‘mamma dell’anno’. Non so come si prepara un pranzetto. Non ho mai cambiato un pannolino. E Dio mi scampi, l’unica cosa che conosco, Sonny, e’ il football. Questa sono io. Sono una donna d’azione. Sono passionale. Sono una di Cleveland e vivo per il football. Forse piu’ di te. Non ci sono nata in questo sport. Ho lottato per farmi strada. Salve. Mi spiace interrompere. Posso tornare dopo. Torno dopo. Cosa ti serve, Rick? Brian Drew ha mandato per aria il suo ufficio. Cosa? Gli ho detto che era impegnato e mi ha suggerito di avere Radio rapporti sessuali con mia madre. La quale Radio sa, e’ venuta a mancare, quindi Radio Ma questo non gliel’ho detto. Ad ogni modo, ha dato di matto, buttato cose per aria, e infine ha detto che se ne andava negli spogliatoi. Dopo tutta la riabilitazione, te ne vai cosi’? Prendi su e te ne vai? Dai, Brian. Non ascoltare il Coach. Non te ne andare. So come andra’ a finire. E allora accetta la sfida! Combatti! Hai mandato per aria il mio ufficio? Mi ceda. Hai appena mandato per aria il mio ufficio? Si’. Sono incazzato. Beh, non m’importa se sei incazzato. Se sei incazzato, chiama il tuo agente. Fammi parlare con lui. E’ a questo che serve. No, Sonny. Deve parlare con me. Da uomo a uomo. Me lo deve. Te lo devo? Io ti ho draftato. Suo padre mi ha draftato. No, Drew, io t’ho draftato. Saro’ anche stato a San Francisco, ma mio padre non sapeva nemmeno chi eri finche’ non gli ho parlato io di te. E quando ti sei fottuto il ginocchio e nessuno ti voleva,


Commenti