Migliore Aniball Avventura › Giochi di Calcio

Migliore Aniball Avventura


Migliore Aniball AvventuraDescrizione Del Gioco

Migliore Aniball Avventura, Migliore Aniball Avventura gioco, Migliore Aniball Avventura gratis, Migliore Aniball Avventura Giochi

Ma che fa ? Fetentone ! Ti stacco ”un’orecchia” ! Si ricordi chi sono io. E’ per questo che gliela stacco ! (URLO) (TONFO) (URLO) Oh ! Ringrazia Dio che c’è questa di mezzo. Mefistofele ! Oh Dio, le palle ! (URLO E TONFO) A noi due ! (TONFO) Ragioniere La Brocca, lei è licenziato ! (PERNACCHlA) Eccomi qua ! Ecco le orecchiette. Alle cime di rapa, al sugo o alle alghe marine. Onorevole signore, è arrivato onorevole ingegnere. Grazie. Signore, e signori vado e vengo. Ciao papà. Michelino, Domenichella, belli. lncoronata ! Ciao. E’ ora di andare a casa, onorevole marito. Troppo lavoro, stanca. Giusto ? (in coro) ”Giustolo” ! (PARLANO lN GlAPPONESE) ”Perfettolo”. (in coro) Perfettolo ! (STRlDlO DEl PNEUMATlCl) (in milanese) Ma vaffanculo ! (CLACSON E RUMORE Dl FRENATA) (TONFO) (Uomo) Fermo ! Fermo ! (Uomo nell’auto) Delinquente ! Disgraziato ! (TONFO) Mario ! Ma che c’è ? Ti senti male ? Mario, rispondi. Sono arrivato ! Lo sai, mi stavo addormentando. Ho fatto un viaggio di merda. Sull’autostrada c’era un nebbione stramaledetto. Poi, da Piacenza a Bologna ho trovato il diluvio. A Lodi Giochi è scoppiato un copertone. Ci ho messo due ore a cambiarlo. Magari avessi io la patente ! Ti avrei dato il cambio. Ma guarda ! Hai spaccato tutto ! Ci vorrà un ”centomila” a dir poco. Domani ci scade la cambiale di questo ”bestione”. Eccola qui ! Lo so, ma ho sonno. Sono . lire. ln cassa abbiamo meno di .. Se non paghiamo ce lo sequestrano. lo mi ammazzo di fatica che posso fare di più ? Ciao, vado a dormire. (RUMORl DALL’ESTERNO) (RUMORE Dl PASSl) Che cosa fanno ? (RUMORE Dl PASSl) Ma che succede ? Aprite ! Ecco, alla Di Biasi ! Ma cosa c’è qui ? La piscina condominiale. Signora ? C’è qualcuno ? Mamma mia ! Ma cosa fa ? E’ matta ? Voglio morire, mi lasci morire. Ma lei è matta ! Stia ferma ! (piangendo) Non si può neanche morire in pace. Mi lasci stare. Si calmi. Se ne vada, la prego, voglio morire. Si calmi, altrimenti telefono alla ”neuro deliri”. (LA DONNA TOSSlSCE) Ecco. Ma che cosa fa ? Mi bacia ? (in siciliano) Le sembra bello approfittare di una moribonda ? Le stavo facendo la respirazione artificiale. Respiro benissimo. E ora se ne vada che mi devo ammazzare. Perché vuole farlo ? A lei cosa importa ? Niente. E’ così giovane. Neanche brutta. Anzi, una bella figliola. Poi mi vede così, disordinata Giochi (piangendo) Cosa devo vivere a fare ? Tanto, se non mi ammazzo io, mi ammazza mio padre. Lo vede questo ? Suo padre. No, è un figlio di puttana. Camillo Magnaghi, ragioniere e mio fidanzato. Bell’uomo. Dopo mesi di fidanzamento ho scoperto che ha moglie e figli ! Senta, c’è qualcosa per asciugare ? Uno straccio, un secchio. Perché vuole asciugare ? Perché abito al piano di sotto. Dal soffitto cola acqua. Capito ? (Mario) E mi devo riposare. ll fatto è che stamattina è arrivato un telegramma. (Mario) Da dove ? Dalla Sicilia. Mio padre e mia madre vengono qui. Ho chiamato Camillo per farlo venire subito qui. Sa cosa mi ha risposto ? No. Che oggi è domenica. Lui deve restare in famiglia. Mio padre mi ammazza ! Non la seguo.


Commenti