Migliore corsa Calcio › Giochi di Calcio

Migliore corsa Calcio


Migliore corsa CalcioDescrizione Del Gioco

Migliore corsa Calcio, Migliore corsa Calcio gioco, Migliore corsa Calcio gratis, Migliore corsa Calcio Giochi

Bello ! Ma bisogna ricordarsi tante cose. Per le luci Giochi Sch ! Adesso non ho parlato ! Basta fare ”sch” nella direzione. Guardi. Per spegnerle, allo stesso modo. Poi, per qualunque cosa, qui ci sono le istruzioni in tre lingue. Arrivederla, ragioniere ! Ciao, Ambrogio, ci vediamo. Ambrogio, non ho capito se l’ingegnere è arrivato. lo non ho visto nessuno, arrivederla. Ciao. Meglio così ! Adesso chiamo ”Topola”, sarà contenta. ”Urca” ! O è sotto controllo o è sottovuoto spinto. (ridendo) Che stronzate che dico ! Certo che oggi la tecnica Giochi Sch ! Sch ! Vuoi resistermi ? (NlCOLA FA UNA PERNACCHlA) Hai visto ? ll cervello umano è più avanti di te. ”Perfettolo” ! Buongiorno, signorina. Ciao, Gustavo, come va ? Ora che ci siete voi va meglio. Ma che fai, sei pazzo ? Signorina, ho una telefonata per lei da Milano. Per me ? Sì. Dev’essere il mio fidanzato. Prego, signorina. Grazie. Pronto. (Nicola) Ti chiamo dall’appartamento. Finalmente ! (Clelia) E’ arrivato ? No. Per questo ho telefonato. Sì, vengo ! Fra due ore sono lì. Ricordati della crema solare, se no ti bruci tutto ! Lo so, la crema solare, la crema per l’artrosi Giochi ..e poi faremo cose ”turcole”. (Clelia) Ti aspetto. Scusa, hanno suonato alla porta. Attendi in linea. ”Uomo arancione con i baffi, detto me, tu La Blaca.” Non ho capito. ”Tu La Blaca ?” Ho capito. (in inglese) ll mio nome è La Brocca. (in inglese) Mi scusi, io sono l’ingegnere Tokimoto. Tokimoto ?! L’ingegnere progettista dalla Zaikoto ? Sì. Ma lei è una donna. ”lo donna. Tu dispiace ?” No, mi fa piacere. Non l’ho fatta entrare perché ero frastornato. Non mi aspettavo un ingegnere così donna. Sono lieto di fare la sua conoscenza. Piacere. Figuriamoci ! Lo sapevo ! Mi scusi ! Aria condizionata elettronica ! lo sono stato all’aeroporto, e ho fatto anche un cartello. ”Mi scusi, onorevole ragioniere, ho fatto attesa in dogana per questo.” ”Finanzieri molto sospettosi”. (Clelia) Pronto ? Non importa. Questo appartamento è a disposizione degli ospiti d’onore. Tu devi andare, ora ? No. Sono l’addetto alle Pubbliche Relazioni. Oggi è sabato. ”No bambini !” (Nicola) No. ”No moglie” ! No, sono solo, sono libero. Sono libero come un uccello ! (Clelia) Pronto ? Mi scusi, devo rispondere. Prego, fai con comodo. ”lo come sorda, non sentire.” ”Topolo, mi senti ?” Pronto ? Finito ! ”lo un po’ stanca. Volere fare doccia”. Certamente. La camera da letto è di là. Grazie. E’ di là. (Tokimoto) Permesso. Prego. Questa è droga, sì. Droga orientale. E’ liofilizzata. Questa è hashish, KB o LSD. (SQUlLLO DEL TELEFONO) Pronto ? Chi parla ? (Clelia) Sono ”Topola”. Perché hai riattaccato ? Non ho riattaccato. (Clelia) Sentivo una voce di donna. No, qui è tutto supersonico, si intromettono delle voci. (Clelia) Siamo d’accordo, arrivi tra due ore ! Non posso. (Clelia) Non puoi ?! No, è arrivato il giapponese. (Clelia) Allora non vieni ? Come faccio ? Lo lascio qua. Va bene, ho capito, tanto qui mi diverto moltissimo anche da sola. Questa pensione è piena di bella gioventù. Poi c’è un professionista che mi fa una corte spietata.


Commenti