Migliore Moto Il Magnate › Giochi di Calcio

Migliore Moto Il Magnate


Migliore Moto Il MagnateDescrizione Del Gioco

Migliore Moto Il Magnate , Migliore Moto Il Magnate gioco, Migliore Moto Il Magnate gratis, Giochi Migliore Moto Il Magnate

Mi prendi sempre in giro. La signora Christine Doinel si rechi nell’ufficio del giudice. Perché chiamano solo te? Non capisco. Si saranno sbagliati. Entriamo insieme. No, no, no. Uno per volta. È la procedura normale. Su, venga. Presto. Noi aspetteremo qui. Antoine, non potrò restare con lei tutta la sera, perché dopo cena devo vedere degli amici. Le dispiace? No-no. Non mi dispiace affatto. Sicuro che non le dispiace? No-no. Glielo assicuro, non mi dispiace assolutamente. Non mi dispiace. Se le dispiacesse me lo direbbe? Non glielo direi mai, ma le assicuro che non mi dispiace affatto. Il signor Antoine Doinel è atteso nell’ufficio del giudice. Buongiorno. Signor Doinel giochi Si accomodi. Vi ricevo separatamente per assicurarmi che la decisione di divorziare sia stata presa liberamente e che nessuno di voi abbia obbligato l’altro. Dopo il nostro primo incontro di tre mesi fa avrà avuto il tempo di riflettere, di valutare le conseguenze di ciò che sta per fare. Lo sa che fino a sei mesi fa giochi non si poteva pronunciare il divorzio se i coniugi non si erano scambiati lettere di insulti? E allora come si faceva se non se le erano scambiate? Le inventavo io e gliele facevo ricopiare. Puoi prendermi quella bottiglia per piacere? E allora? La signora Doinel e l’avvocato Lecor nell’ufficio del giudice. Buongiorno, signor giudice. Buongiorno, avvocato. Siediti. A questo punto vi do lettura dell’accordo. Punto primo: Nome dei coniugi. La signora Doinel riprenderà il proprio nome da nubile. Christine Darbon. Nell’accordo provvisorio aveva scelto di conservare il cognome di suo marito. Per via di vostro figlio. Sì, ma in seguito ne abbiamo discusso con Alphonse. Vero Antoine? Oh, sì. Alphonse ha capito benissimo la situazione e non ha problemi. Punto secondo: Affidamento del figlio e alimenti. I coniugi convengono che il figlio venga affidato alla madre e che il padre possa visitarlo liberamente e tenerlo presso di sé, previo accordo fra le parti. In mancanza di accordo, per la prima metà delle vacanze scolastiche.


Commenti