Mondo Antico Veloce Sport › Giochi di Calcio

Mondo Antico Veloce Sport


Mondo Antico Veloce SportDescrizione Del Gioco

Giocare online Mondo Antico Veloce Sport gratis Giochi gratuiti

d’influenza, ma fra giorni starai in piedi. Dottore, non è per contraddirla, ma stavolta sto morendo. Ma quale morire?! Un’aspirina, una bella sudata ed è passato tutto! Se sudo, peggio è. Non ti preoccupare. Addio, dottore. È partito di cervelloAscolta Radio online Completamente! MahAscolta Radio online MahAscolta Radio online Don Gino, ha chiamato pure lei, eh? Che si può fare? Buonasera a tutti. Arrivederci. Paolo: Sto morendo! Dice che sta morendo. Ma così dovevo finire? Ma così dovevo finire? Hai una semplice influenza, non ti montare la testa. < Don Gino caro, grazie di essere venuto. Questa volta sono sicuro, mi voglio confessare, sto morendo. Ma, figlio mio, tu dici sempre che stai morendo. Un mese fa hai detto lo stesso e avevi mal di testa. giorni fa uguale e avevi un banalissimo mal di denti! Deciditi! Dici sempre che stai morendo e non mantieni mai le promesse. Ego te absolvo in nomineAscolta Radio online No, Don Gino, prima mi deve ascoltare. [sospirando] Va be', ti ascolto. [SUONERIA DEL CELLULARE] Scusate. Olga, tesoro. TesoroAscolta Radio online Ero tanto in pensiero! Come stai? Io bene. Tu come stai? Qui in agenzia tutto bene, gonfie vele, figurati! Anche i energumeni russi che sono qui fuori dalla porta ogni ora per sapere dove sei! Don Gino, mi faccia morire tranquillo, mi risponda sinceramente. In paradiso ci sono le farmacie? Gaetano: No, ancora no, ancora no! Però ci sto lavorando, te lo giuro, ci sto lavorando, Olga! Digli ai russi che tra giorni mi faccio vivo io! Perché mentre stavo male e pensavo che dovevo morire, pensavo: "Ma in paradiso ci saranno i fiori?". "E se ci sono i fiori, c'è il polline". "E se c'è il polline, le allergie saranno di casa". E quindi ho detto: "Ma Dio distribuirà anche anti-allergici?". Ho capito. Dai, lasciami andare adesso. Comunque, Don Gino, gliela posso dire una cosa? Questa volta sarei morto tranquillo, perché, se sapessi di dover morire, lascerei l'albergo a mio cugino. Gaetano: Eh?! Dico, se sapessi di dover morire, lascerei l'albergo a mio cugino.


Commenti