Portiere 22 Avventura › Giochi di Calcio

Portiere 22 Avventura


Portiere 22 AvventuraDescrizione Del Gioco

Portiere 22 Avventura, Portiere 22 Avventura gioco, Portiere 22 Avventura gratis, Portiere 22 Avventura Giochi

della criminalità come strumento, assume una grande potenza. È privilegiato, è nella Costituzione, è la suprema legge della terra. Nella storia americana, gli afroamericani sono stati ripetutamente controllati attraverso sistemi di controllo sociale e razziale che sembrano morire, ma poi rinascono sotto nuove forme che si adattano alle necessità e i vincoli del periodo. Dopo il collasso della schiavitù, è nato un nuovo sistema, i lavori forzati, una nuova forma di schiavitù. E una volta che questo sistema scomparve, ne nacque un altro, il sistema Jim Crow, che relegò gli afroamericani allo status permanente di classe inferiore. Ed eccoci qui, decenni dopo il collasso della vecchia Jim Crow e abbiamo un nuovo sistema in America. Un sistema di incarcerazione di massa che, di nuovo, priva milioni di persone povere, in grande maggioranza di colore, di ogni diritto teoricamente conquistato col movimento per i diritti civili. E così, invece di parlarne, abbiamo provato a girare pagina. Dopo la promulgazione delle leggi sui diritti civili, abbiamo ignorato la cosa. Non affrontandola, le differenze razziali sono continuate. Si sono trasformate in presunzione di pericolosità e colpevolezza che segue ogni persona di colore, ovunque esse siano. Dovete andarvene dalla strada. Via di qui! Parla la polizia di St. Louis County. Allontanatevi dalla strada. A Ferguson non si è trattato solo di Mike Brown ma anche dello schema di criminalizzazione e incarcerazione di massa. State indietro. A Ferguson c’era una media di tre mandati per famiglia. E così la gente si è ribellata perché ha capito che erano visti come nemici dello Stato. Le comunità in cui le persone di colore vivono sono diventate territori occupati e i neri vengono visti come combattenti nemici CAPO DIPARTIMENTO STUDI PAN-AFRICANI che non hanno diritti e che possono essere fermati, perquisiti, arrestati, trattenuti e interrogati e uccisi con impunità. Se guardassimo le rivolte su larga scala della nostra storia recente, da Rodney King a quelle di Detroit nel , di Newark nel , di Harlem nel , di Watts nel . Ognuna di quelle rivolte è nata dalla brutalità della polizia. Questo è il filo conduttore. BASTA UCCIDERE I BAMBINI NERI Ribellatevi! In alto i pugni! Sarebbe un errore dire, come in molti fanno attualmente, che se sei contro la polizia sei contro l’ordine pubblico. Sono dei gran lavoratori. Mettono a rischio la propria vita per noi, ed è vero. Chi entra nella polizia sa che dovrà affrontare certe cose. Ma se ignoriamo le lamentele dei neri che vengono maltrattati dalla polizia come completamente radicate nel contesto moderno, stiamo dimenticando qualcosa. Non c’è mai stato un periodo, nella nostra storia, in cui i protettori dell’ordine pubblico non abbiano operato contro le libertà, i diritti, le opzioni e le scelte che dovevano essere a disposizione della comunità nera. Ignorare quell’eredità razziale, ignorare quel contesto storico, significa non poter fare un dibattito informato sull’attuale rapporto tra i neri e la polizia. Non è apparso all’improvviso. Si tratta del


Commenti