Rapide Roma Vs Bieber › Giochi di Calcio

Rapide Roma Vs Bieber


Rapide Roma Vs BieberDescrizione Del Gioco

Rapide Roma Vs Bieber, Rapide Roma Vs Bieber gioco, Rapide Roma Vs Bieber gratis, Rapide Roma Vs Bieber Giochi

Cosa ? Di cosa stai parlando ? In Texas. È questo che ti è successo, vero ? Sei stata violentata ? Stammi a sentire. Ti avverto. Lascia perdere. Non ho intenzione di parlarne. Chiaro ? Sì. Non ho intenzione di parlarne. Chiaro ? Sì. Ok, Louise. Non ti preoccupare. Oh, merda. Thelma, è la polizia. Merda. Cosa facciamo ? Non lo so. Oh . Ok, improvvisiamo. Forse non sa niente e vuole solo darmi una multa. Oh, Dio. Fa’ che non ci prendano. Ti prego, Dio. Va bene, adesso accosto. Spegnete il motore. Si mette il cappello. Oh, mio Dio. È un nazista. Cosa fa ? Si avvicina. Salve, agente. C’è qualche problema ? Mi fa vedere la patente ? Certo. Eccola. Le dispiace estrarla dal portafoglio ? Subito. Te l’avevo detto di rallentare. Gliel’avevo detto, agente. È vero. A quanto andavo ? A circa . Scenda, prego. Sissignore. Mi segua, prego. Sissignore. II veicolo è suo ? Sissignore, è mio. Salga in macchina, prego. Sissignore. Davanti o dietro ? Davanti. Si tolga gli occhiali, prego. Sissignore. Sono nei guai, agente ? Per quanto mi riguarda, sì, lei è in un sacco di guai. Unità … Si allontani e torni alla sua macchina, prego. Agente, mi dispiace tanto, ma le devo chiedere di mettere giù la radio. Adesso. Le chiedo scusa, ma per favore metta le mani sul volante. Se si collega, scoprirà che siamo ricercate in due stati, e considerate armate e pericolose. Io certo lo sono. Così tutto il nostro piano andrà a farsi fottere. Louise, prendigli la pistola. Prendigli la pistola, Louise. È lì. Va bene. Mi scusi tanto. Scenda, prego. Lo giuro, tre giorni fa nessuna delle due avrebbe fatto un numero del genere. Ma se conoscesse mio marito capirebbe il perché. Metta le mani sulla testa, prego. Louise. Cosa ? Spara alla radio. Subito. La radio della polizia, Louise. Gesù Cristo. Scusa. Presa. Ok. Proceda verso il retro del veicolo, prego. Louise, prendi le chiavi. Thelma ? Cosa… Fori per l’aria. Apri il bagagliaio. Merda, Thelma. Chi ci avrebbe pensato ? Entri nel bagagliaio, prego. Vi prego… Ho moglie e bambini. Vi prego. Ah sì ? È fortunato. Li tratti bene. Soprattutto sua moglie. Mio marito non mi trattava bene. Guardi cosa ne è di me. Forza. Entri. Solo un secondo. Permesso. Un momento. Agente, mi dà la sua cintura, per favore ? Riserva di proiettili. Buona idea. E le dispiace se ci scambiamo gli occhiali ? Grazie. A posto ? Agente, mi dispiace tanto. Anche a me. Andiamo. Pronta ? Vai. Lo so che è pazzesco, ma secondo me ci sono proprio portata. Sono d’accordo. A tutto gas ! Non riesco a capire se quelle due sono davvero in gamba o davvero fortunate. Non ha importanza. II cervello basta fino a un certo punto e la fortuna si esaurisce. Stiamo sempre andando in Messico ? Sì. Allora non abbiamo preso la direzione sbagliata ? Mi sa che se prendi un poliziotto, gli freghi la pistola e lo chiudi nel bagagliaio è meglio uscire subito dallo stato. Ho capito. Non ammaccatemi la macchina. Credo di aver fatto una stronzata. Credo di averci messo in una situazione in cui potremmo farci ammazzare. Perché non sono andata alla polizia ? Lo sai perché.


Commenti