Roma Calcio Tempo › Giochi di Calcio

Roma Calcio Tempo


Roma Calcio TempoDescrizione Del Gioco

Roma Calcio Tempo, Roma Calcio Tempo gioco, Roma Calcio Tempo gratis, Roma Calcio Tempo Giochi

Gliela lasciamo un’ora? Lo facciamo? Dovremmo lasciarli riposare? Possiamo passarci sopra. Secondo te ci prendono in giro? No, non oserebbero. Vero? No, non lo farebbero. Ragazzi guardatemi. Tornate al lavoro. Per favore, signor sergente. La prego. Mi avete sentito? Al lavoro ho detto! Adesso! Muovetevi! Wilhelm? Wilhelm? C’e’ qualcosa che non va. Toglimi l’elmetto. Toglimi quel di elmetto. Aiutatemi, vi prego! Voglio andare a casa. Tranquillo. Andra’ tutto bene. Helmut, mi serve aiuto! Dobbiamo portarlo via dalla spiaggia. Aiutami. Andra’ tutto bene, calmati. Calmati. Allora, volete aiutarmi? Che problemi hai? Aiutalo, muoviti! Aiutami! Voglio andare a casa! Voglio andare a casa! Andra’ tutto bene. Aiutatemi! Aiuto! Tranquillo. Aiutatemi! Signor sergente! Per favore, ci serve aiuto! Voglio andare a casa. Tranquillo. Guardami. Ascoltami, andra’ tutto bene. Ce la farai. Mamma! Mamma! Ce la farai. Venga qui, signor sergente! Ci aiuti! Faccia qualcosa! La prego, ci aiuti! Andiamo, signor sergente! Venga, la prego! La prego, ci aiuti, signor sergente! Mamma! Mamma! Voglio andare a casa! Guardami. Guardami. Andrai a casa. Andra’ tutto bene. Fidati di me. Fidati di me. Non Radio Non voglio piu’ farlo! Voglio andare a casa! Voglio Radio Voglio Radio Io Radio Grazie, signor sergente. Che e’ successo qui? E’ colpa mia, signor sergente. Colpa tua? La colpa e’ mia. Eravamo Radio Ieri sera avevamo Radio Guardami quando mi parli! Ieri sera avevamo talmente tanta fame, che Radio ho rubato qualcosa da mangiare nel podere. Non sono sicuro sia il motivo per cui ci siamo ammalati tutti. In quanto ufficiale, e’ mia responsabilita’ assicurarmi che tutti abbiano da mangiare. Qui non hai nessuna responsabilita’. Dov’e’ tua madre? Quando dico che non c’e’ nulla di commestibile, significa che non c’e’. Quello cos’e’? Se dovessero mangiarlo, si ammalerebbero. E’ pieno di merda di ratto. Guardi. Che c’e’ di divertente? Almeno sono riuscita a colpire dei tedeschi. Perche’ rideva? Ascolta, ragazzino. Noi due non parliamo. Intesi? Tu non parli con me! Io chiedo e tu rispondi. E sempre con “signor sergente”. Capito? Si’, signor sergente. Perche’ tu non hai mangiato niente? Non mi e’ stato offerto nulla, signor sergente. Servitevi pure! Bevete, bevete, bevete, bevete! Affogateci! Andiamo! Acqua salata! Volete morire? Forza, ragazzi. Buttatela tutta giu’. Bevete! Lavatevi. Lavatevi. Giu’ la testa. Lavatevi. Bene. Giu’ la testa. Bravo, sei bravissimo. Vieni. Qui. Vieni. Vieni. Seduto. Andiamo a letto. Devo mostrarle una cosa, signor sergente. Poi vai a letto. Le voglio mostrare una cosa, signor sergente. Con questa cornice e’ un po’ piu’ facile ripulire dalle mine. Cosi’ Radio L’area e’ chiaramente delimitata per trovarle. Ho capito come funziona. Non sono stupido. Lo so che non e’ stupido. Bene. Riprenditi il tuo giocattolo e va’ a letto. So che ci odia, signor sergente. So che non le importa se ci fanno saltare in aria o se moriamo di fame. Si’, esatto. Ma credo che per lei sia meglio se non moriamo sulla spiaggia mentre cerchiamo le mine, signor sergente.


Commenti