Sul posto di lavoro, Super Calcio › Giochi di Calcio

Sul posto di lavoro, Super Calcio


Sul posto di lavoro, Super CalcioDescrizione Del Gioco

Sul posto di lavoro, Super Calcio, Sul posto di lavoro, Super Calcio gioco, Sul posto di lavoro, Super Calcio gratis, Sul posto di lavoro, Super Calcio Giochi

BENVENUTI NELLA ZONA LIBERA L’ANTROPOLOGIA IN SCIOPERO Muoviti giochi Non stare lì. E’ bloccato! Lasciateci passare! LAVORO FINO A TARDI, JO. Lina, Théo giochi I miei colleghi. Sei tranquillo. Ti da fastidio che io sia qui? Meno sai, meglio mi sento. Il tuo amico è qui. Ehi, furfante. Ti ricordi di Gabrielle? Non dimentico mai una bella donna. Lascia che ti offra da bere. No grazie, René. Sono nell’orario di lavoro. Pensavo che avessi lasciato la città. Per andare dove? Non lo so. Da qualche parte, lontano. E’ meglio che io vada. Vi lascio. Addio, Gabrielle. Abbi cura di te. Hai qualche piano? A tonnellate. Me lo hai prestato. Mi ero dimenticato. Non mi sento bene. Vado a piedi. Chiudono Antropologia. Sostengono che non serve a niente. Mi chiamo Ruben. Josephine. A presto. Vieni al concerto? Non lo so, forse. Mi aspettavi? Non mi piacciono le ore notturne. Mi preoccupo quando torni a casa così tardi. Dovresti lasciare questo lavoro. Mi piace andare così. Anche a me. Perché lo fai? Non lo so. Non è un problema. Non puoi usare camicie spiegazzate. Mi dà fastidio. Preferisco farlo io. E con questo? Lo farò io. Va bene, fallo allora. E quello cos’è? Che cosa sta facendo? Sa che c’è molto traffico. Sbrigati, Lionel! Siamo pronti e ti stiamo aspettando. Arrivo. Ti piace essere l’ultimo. Non puoi farne a meno. Hai il tuo portafoglio? Non siamo in ritardo. Noé non è nemmeno qui. Ho preso i biglietti per il concerto. Ho pensato che ti sarebbe piaciuto. Ci sto già andando. Stiamo per partire. Aspetta Noé. Vado a prendere la macchina. Devo andare. Ho l’auto in doppia fila. Ci vediamo al concerto, forse. Come si chiama? Ruben. Un mio compagno di scuola. Sono in ritardo? Lionel, prendere i biglietti. Vi lascio giù e parcheggio. Non siamo nemmeno vicino. Non siamo usciti come una famiglia da un sacco di tempo. Puoi abbassare un po’ la musica? Non riusciamo a parlare. Aspetta! Gabrielle, mettiti al volante! Non ci posso credere! Non è nulla di che. Andrà tutto bene. Gira! Fai attenzione! Non così veloce! Stai tranquilla! Io sono tranquilla! Vai troppo veloce! Gira a sinistra. Sono in Rue Papin con i miei amici! Non gridare! Non urlare! No, assolutamente. Non voglio lasciare l’auto stasera! Cosa? Manderanno un carro attrezzi? Rue Papin giochi Non sente niente! Per quanto tempo? Capisco giochi Non ho altra scelta. Vi aspettiamo. Arrivederci! Calma! Devi urlare? Non riuscivo a sentire. Devo guardare il motore? Te ne intendi di motori? Certo. Do un’occhiata. Devi essere un esperto di computer! Come vuoi! Merda. Ho schiacciato i tuoi fiori. C’è una busta dentro. Dev’essere il biglietto del fioraio. Non essere così triste. Ci conforteremo a vicenda. Starai bene? Orario di chiusura. Starò aperto altri minuti per voi. Sta arrivando un carro attrezzi. Ultimo giro. L’ultimo e poi basta. No, sto chiudendo. Spiacente, è ora. Cinque minuti sono sufficienti. Quando è ora, è ora. Può darci un passaggio? Non posso. Non c’è spazio in cabina. Penso che possiamo dimenticarci del concerto. Prenderemo un taxi. E’ davvero triste. Che altro possiamo fare?


Commenti