Super Dcavallo che tira calci › Giochi di Calcio

Super Dcavallo che tira calci


Super Dcavallo che tira calciDescrizione Del Gioco

Super Dcavallo che tira calci, Super Dcavallo che tira calci gioco, Super Dcavallo che tira calci gratis, Super Dcavallo che tira calci Giochi

denti, capelli e occhi. Tienimi. Tienimi. Non esiste una costellazione così. Tutto questo non serve a niente. Tutto questo non serve a niente. Ho gia’ tolto tutto, anche i computer. Tutto a posto! E’ tutto, basta. Caricare, caricate la macchina! Fermo! Fermati! Ragazzi! Davanti a voi! Davanti a voi! Prendetelo! Addosso, idioti! Forza, prendetelo! Muovetevi! Ricomprala la macchina, bastardo! Bastardo! Pace. Un uomo come te avra’ mai pace? Perche’ no? Pace. Goditi la pensione Radio signor Wick. SRT project ha tradotto per voi: ‘ John Wick: capitolo ‘ Traduzione: goblin, cerasa [SRT project] Revisione: cerasa [SRT project] Ciao, amico. Bravo cane. Che fai, John? Ti guardo. Tu che fai? Aspetto te. Vieni qui. Ehi, bello. Bel posticino, qui. Ciao, Aurelio. Ciao. John, che cavolo? Credevo amassi questa macchina. Che ne pensi? Be’, il motore sta per cadere Radio il telaio e’ tutto accartocciato Radio l’albero motore e’ distrutto e, non so se te ne sei accorto, ma hai il parabrezza tutto incrinato. Be’ Radio cosa ne penso? Posso sistemarla. Grazie, per averla ritrovata. Nessun problema, amico. Ho fatto solo qualche chiamata, niente di che. Fammi sapere quando sara’ a posto. D’accordo. Sara’ pronta a Natale Radio del . Ciao, John. Santino. Posso entrare? Certo. Caffe’? Grazie. E’ un piacere rivederti. Un piacere rivedere te. Mi e’ dispiaciuto per tua moglie, John. Grazie. Ehi. Bello. E il cane Radio non ha un nome? No. Senti, John Radio sinceramente, non vorrei essere qui. Per favore Radio no. Ti chiedo di non farlo. Mi dispiace. Nessuno Radio se ne va e poi torna Radio senza conseguenze. Lo faccio a malincuore, John. Ma, ricorda Radio Non fosse per quello che ho fatto, la notte di quella tua impresa impossibile Radio non saresti qui Radio ora, cosi’. Questo Radio lo devi a me. In parte, e’ mio. Riprenditelo. Riprenderlo? Riprendilo. Un debito non e’ cosa da niente, John. Per un uomo, concedere un favore a un altro, e’ vincolarlo in un patto di sangue. Cerca qualcun altro. Ascolta. Questo cos’e’? Ricordi? E’ il tuo sangue. Sei venuto da me Radio ti ho aiutato. Se non lo fai Radio conosci le conseguenze. Non sono piu’ quella persona. Lo sarai per sempre, John. Non posso aiutarti. Mi dispiace. Si’. Hai ragione. Non puoi. Ma ‘lui’ puo’. Ci vediamo presto, John. Hai una bellissima casa, John. Buonasera. Buonasera, John. Salve, Jimmy. Una fuga di gas? Si’, una fuga di gas. Stai lavorando di nuovo? Arrivederci, Jimmy. Vieni, andiamo. Ciao, John. Ah, merda! Vorrei parlare con il direttore. Che piacere rivederla cosi’ presto, signor Wick! Devo annunciarla? Si’, per favore. Resta li’. Il signor Wick sta arrivando da lei, signore. Impeccabili. Mettili in circolazione. Dov’e’? Grazie, amico mio. Splendido lavoro. Splendido. Cosa stai facendo, Jonathan? Mi ha bruciato la casa, dannazione. Hai rifiutato la sua richiesta. Sei fortunato che si sia fermato li’. Cosa diavolo pensavi? Indebitarsi con uno come Santino D’Antonio! Lui era l’unico che potesse aiutarmi ad uscirne. E questo lo chiami ‘uscirne’? Che pensavi succedesse?


Commenti